IMUV

2018 / brand identity

IL NUOVO NAMING
La scelta è stata quella di privilegiare una locuzione chiara e comprensibile, che esprima con immediatezza la sua funzione informativa rispetto alla pluralità dell'offerta museale cittadina. Si è scelto un nome che avesse un forte imprinting istituzionale pur rinunciando a definizioni retoriche e paludate quali "Musei Civici" o "Sistema Museale”, inoltre contratto in forma di acronimo per ragioni di dinamismo e di memorabilità visiva e verbale, sia per motivi prettamente grafici che formali.

LOGO
Il disegno del nuovo marchio è frutto una sintesi interpretativa tra composizione tipografica ed elementi peculiari dell’identità storica ed artistica di Verona.Il logo si costruisce attorno ad un soggetto identitario della città, l’arco, in quanto elemento architettonico romano iconico identificabile con il principale monumento cittadino, l’Arena; un ulteriore elemento grafico riassume in un esercizio di sintesi città romana e città medievale, con preciso riferimento alle mura Scaligere di Castelvecchio, entrambi raccordati dalla lettera V, iniziale di Verona. Un segno grafico forte, identitario, contemporaneo e riconoscibile.

COLORI
Per il colore del marchio è stato scelto il verde Veronese, colore utilizzato dal pittore Paolo Veronese, ulteriore elemento di legame con la tradizione artistica della città.

SISTEMA DI COMUNICAZIONE COORDINATA DEI MUSEI - (RESTYLING)
Abbiamo considerato, laddove possibile, una logica conservativa senza stravolgere lo stato di fatto, dunque rispettosa dei diversi elementi identitari già presenti e radicati. Per consolidare l’immagine coordinata dei Musei di Verona, (un polo museale complesso composto da 8 diversi musei) e creare un sistema di comunicazione efficace e coerente si è reso necessario uniformare attraverso un restyling grafico i disegni dei loghi di ogni singolo museo, lavorando su stile e tratto, oltre che razionalizzare e armonizzare i codici colori che identificano i singoli musei accorpandoli per aree tematiche.

APPLICAZIONI
Il progetto di applicazione tocca svariati elementi della comunicazione istituzionale, editoriale e del merchandising, attraverso i quali è possibile esprimere al massimo le potenzialità del nuovo marchio con un approccio grafico “fresco” che comunichi contemporaneità e rinnovamento, (anche per coinvolgere un pubblico ampio e possibilmente giovane) mantenendo tuttavia l’istituzionalità e il rigore necessario.

back to top